@spazioetico

lo spazio dei comportamenti non esigibili per legge (Lord Moulton)

Archivi delle etichette: real-case scenario

Nuove risorse disponibili su @spazioetico

1a

Carissimi lettori,

In vista della scadenza di gennaio 2018 per la presentazione degli aggiornamenti ai Piani triennali di prevenzione della corruzione, @spazioetico mette a disposizione NUOVE RISORSE sulle materie di maggior interesse.

Si tratta di 6 nuove presentazioni, scaricabili dal profilo SLIDESHARE che abbiamo realizzato (Massimo Di Rienzo e Andrea Ferrarini) in quest’ultimo mese, frutto di interminabili chiacchierate tra di noi e di più di un centinaio di incontri con amministrazioni pubbliche nell’arco dell’anno 2017.

Abbiamo, in particolare, notevolmente approfondito un nuovo modello di analisi della corruzione che prende in considerazione tre “dimensioni. A noi sembra che affrontino meglio la complessità di questo fenomeno.

Le tre dimensioni sono: la dimensione organizzativa, quella economica e quella eticaE’ il cosiddetto “triangolo della corruzione”.

triangolo_corruzione

Le presentazioni sono:

Tutte le presentazioni contengono uno o più “casi” o “dilemmi etici“.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale.

Test. Quante violazioni osservi?

Di seguito, ho creato il caso del dottor Conflitto D.. Il “gioco” consiste nel ricercare e segnalare nei commenti quante e quali violazioni del Codice di Comportamento DPR 16 aprile 2013, n. 62 vengono compiute dai protagonisti del caso.

1a1.jpg

  • Il dottor Conflitto D. lavora presso lo Sportello Unico per l’Edilizia del Comune di Caciucco ed è l’unico funzionario che si è occupato, in quell’ufficio, di piani attuativi di iniziativa privata.
  • Nelle ultime settimane ha osservato attentamente il comportamento della geometra Integri T. che si sta occupando di un piano presentato da un noto costruttore della zona, Armando F..
  • Conflitto D. se ne sarebbe occupato personalmente, ma vista la particolare relazione di frequentazione abituale con Archi Star., il professionista che aveva redatto il progetto per il costruttore, gli è stato richiesto di occuparsi di altro dalla dottoressa Dirigella, la dirigente del SUE.
  • Integri T, dal canto suo, è piuttosto preoccupata anche perché non ha particolare esperienza in questo campo. Dopo cinque incontri preliminari, che ha preteso di registrare, verbalizzare e farsi sottoscrivere, ancora non si sente di dare l’ok in merito alla compatibilità del progetto del costruttore con il Piano Regolatore.
  • Il costruttore Armando F. chiede, tramite il professionista di sua fiducia Archi Star, immediate spiegazioni al dottor Conflitto D., in merito all’operato di Integri T. e del motivo per cui gli fa perdere così tanto tempo inutilmente.
  • Il professionista, proprio in virtù dell’amicizia che li lega, raccomanda a Conflitto D. di parlarne con l’assessore, il dottor Trombato, con il quale il costruttore ha un credito «relazionale» a seguito del sostegno garantito durante le elezioni. Conflitto D. dovrebbe, ad avviso del professionista, segnalare il comportamento di Integri T., esprimendo all’assessore un giudizio fortemente negativo, al fine di esercitare pressioni sulla dirigente, dottoressa Dirigella, e far revocare l’incarico.
  • Conflitto D. dà ragione al suo amico professionista e gli confida che se fosse stato al posto di Integri T. non avrebbe avuto nulla a che dire sulla compatibilità del suo progetto, sottolineando la sostanziale incapacità tecnica di Integri T., nonché la sciagurata scelta dell’amministrazione, nella figura di Dirigella, di assegnare a Integri T. quella pratica.

N.B. Siccome è l’8 marzo ho assegnato tutti i ruoli negativi agli uomini e tutti quelli positivi alle donne.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: