Risorsa

Fallimento etico

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

E’ l’effetto di una decisione o di un comportamento che violando, intenzionalmente o meno, una norma, trasgredendo ad un obbligo di condotta o disattendendo le aspettative di un sistema di valori, individuali o organizzativi, determina la caduta in concreto di uno o più interessi primari.

Trasparenza

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

Meccanismo di riduzione delle asimmetrie informative

Asimmetria informativa “SECONDARIA”

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

L’asimmetria informativaSECONDARIA” si manifesta tra Agente e Destinatario. L’asimmetria sta nel fatto che l’Agente possiede informazioni che potrebbero avvantaggiare il Destinatario oppure, viceversa, il Destinatario possiede informazioni che potrebbero avvantaggiare l’Agente.

Asimmetria informativa “PRIMARIA”

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

L’asimmetria informativaPRIMARIA” altrimenti nota come “asimmetria del Principale cieco“, si manifesta ogniqualvolta il Principale Delegato, delega funzioni e risorse ad un Agente. L’asimmetria sta nel fatto che il Principale non è in grado o non ha intenzione di sapere, del tutto o anche solo in parte, se l’Agente eseguirà le istruzioni che gli ha fornito, né se avrà utilizzato appropriatamente le risorse pubbliche che gli sono state assegnate.

Asimmetria informativa “DIFFUSA”

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

E’ l’asimmetria informativa che sussiste  tra il Principale Delegante e il Principale Delegato: il Principale Delegante “diffuso” non può controllare in che modo i Principali Delegati promuoveranno i suoi interessi.

Asimmetria informativa

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

Condizione in cui un’informazione non è condivisa integralmente fra soggetti in relazione: una parte detiene maggiori informazioni rispetto all’altra parte e può trarre un vantaggio da questa configurazione.

Nella Teoria dell’Agenzie “Estesa” si possono identificare almeno tre diverse “asimmetrie informative”:

Asimmetria informativa “DIFFUSA”

Asimmetria informativa “PRIMARIA”

Asimmetria informativa “SECONDARIA”

Destinatario

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

Nella Teoria dell’Agenzia “Estesa” il Destinatario si trova in basso. Esprime solo interessi secondari, strutturali e non strutturali.

Agente

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

Nella Teoria dell’Agenzia “Estesa” l’Agente si trova tra il Principale Delegato e il Destinatario. Promuove interessi primari che gli vengono delegati dal Principale Delegato, ma non può esprimere propri interessi primari. L’Agente può esprimere, invece, propri interessi secondari, strutturali e non strutturali.

Principale Delegato

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

Nella Teoria dell’Agenzia “Estesa” il Principale Delegato si trova tra il Principale Delegante e l’Agente. Riceve una delega per la promozione degli interessi primari e, a sua volta, esprime propri interessi primari di natura organizzativa. Può esprimere propri interessi secondari, strutturali e non strutturali.

Principale Delegante

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

Nella Teoria dell’Agenzia “Estesa” il Principale Delegante si trova nella posizione apicale. Esprime solo interessi primari. Delega al Principale Delegato, ma non può ricevere deleghe dagli altri ruoli.

Teoria dell’Agenzia “ESTESA”

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

La Teoria dell’Agenzia descrive le asimmetrie informative e i rischi della relazione tra il Principale e l’Agente. Questa teoria riesce a descrivere a grandi linee la relazione che si instaura tra gli Agenti pubblici e i loro Principali e lo sviluppo dei fenomeni corruttivi, ma non riesce a cogliere tutta la complessità delle relazioni che si instaurano all’interno della sfera pubblica e privata.

Per questo Spazioetico ha sviluppato la Teoria dell’Agenzia “Estesa”, che prevede non due ruoli (Principale-Agente), ma quattro ruoli in relazione tra loro. I ruoli dell’Agenzia “Estesa” sono:

Principale Delegante

Principale Delegato

Agente

Destinatario

Teoria dell’Agenzia

Termine del GLOSSARIO di Spazioetico

La Teoria dell’Agenzia, elaborata negli anni ’70 nell’ambito delle scienze politiche ed economiche[1], studia la situazione in cui un soggetto o un ente (l’Agente) è in grado di prendere delle decisioni e/o di intraprendere delle attività per conto di un altro soggetto o ente (il Principale), ma le due parti (Principale e Agente) hanno interessi divergenti e informazioni asimmetriche (l’Agente possiede più informazioni del Principale).

L’Agente potrebbe avere interessi propri (che chiameremo secondari) che potrebbero andare in conflitto con gli interessi del Principale (che chiameremo primari).


[1] Jensen, Michael C. and William H. Meckling. 1976. Theory of the firm: Managerial behavior, agency costs and ownership structure, 1976.