@spazioetico

lo spazio dei comportamenti non esigibili per legge (Lord Moulton)

Laboratori di mappatura di aree a rischio generali e specifiche

3bLABORATORI DI MAPPATURA DI AREE A RISCHIO GENERALI E SPECIFICHE. Si tratta di una giornata di formazione (di 6 ore) con un taglio “LABORATORIALE” che si terrà secondo il modello @spazioetico. I corsi sono disponibili per gli Enti Locali, per la Sanità pubblica e per ogni altro Ente coinvolto nell’applicazione della legge 190/2012.

2 Formatori (Massimo Di Rienzo CODICE MEPA SEMDR21 o Andrea Ferrarini CODICE MEPA SEAF21)

Prezzo complessivo (per giornata): euro 2.000

N.B. nel prezzo complessivo sono compresi i costi per la progettazione dell’intervento, per il viaggio, il vitto, l’alloggio e la predisposizione e l’invio dei materiali in formato elettronico.

SVOLGIMENTO DEL LABORATORIO

Salvo diversi accordi con il committente, il LABORATORIO di mappatura delle aree di rischio si svolgerà come di seguito:

PRIMA PARTE (2 ore) 

Introduzione metodologica all’utilizzo della “GRIGLIA DI ANALISI”. @spazioetico ha elaborato una griglia che tiene in considerazione le tre dimensioni del fenomeno corruttivo (organizzativa, economica ed etica) e che è pienamente compatibile con l’analisi richiesta da ANAC nell’aggiornamento del PNA 2015. La metodologia verrà introdotta attraverso la presentazione di un “caso” (real-case scenario) che verrà analizzato insieme ai partecipanti per far emergere i seguenti elementi di analisi:

DIMENSIONE ORGANIZZATIVA E ETICA

  • Fasi del processo
  • (suddivise in “Attività”)
  • Responsabilità
  • Rischio (organizzativo)
  • Fattori di rischio
  • Evento corruttivo

DIMENSIONE ECONOMICA

  • Interessi primari
  • Interessi secondari

SECONDA PARTE (2 ore) 

Laboratorio di analisi del processo. Ricostruzione del processo (o di parte di esso, se complesso) relativo all’amministrazione committente e inserimento dell’analisi nella GRIGLIA DI VALUTAZIONE. 

I partecipanti vengono invitati a ricostruire il processo, individuando le fasi e le attività. All’interno delle attività, verranno individuati i momenti decisionali e le asimmetrie informative che si generano e che espongono quel processo al rischio di azzardo morale.  Il processo sarà analizzato interamente, andando a valutare le caratteristiche (asimmetrie informative e asimmetrie di relazione), le vulnerabilità (fattori di rischio) e gli interessi in gioco (interessi primari e secondari).

TERZA PARTE (2 ore)

Valutazione del rischio e pianificazione delle misure di prevenzione

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: